Accoltellò l’amico in via Colombo, il processo: “Ho rovinato le nostre vite”

25 Febbraio 2021

“Ho avuto una crisi di rabbia e ho accoltellato un mio amico. Ma non so dare una spiegazione del perché ho reagito in quel modo. Quello che so è di aver rovinato la sua e la mia vita, oltre a quella delle nostre famiglie”. Sono le parole pronunciate ieri in Tribunale da un uomo di 48 anni accusato del tentato omicidio di un amico 29enne.

I fatti risalgono al gennaio dello scorso anno quando il 48enne sferrò tre coltellate al 29enne in via Colombo a Piacenza, per motivi di gelosia. L’aggressore era stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio volontario e condotto al carcere delle Novate. Sia il 47enne (trovato anche positivo all’alcoltest, con un grammo di alcol per litro di sangue), sia il 28enne sono italiani, piacentini ed hanno precedenti per reati contro il patrimonio.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà