“Anziani a casa in attesa del vaccino anti-Covid, affidarsi a noi medici di famiglia”

06 Marzo 2021

Nel Piacentino sono oltre quattromila gli over 80 – impossibilitati a spostarsi – che attendono la vaccinazione anti-Covid a domicilio. “Affidarsi a noi medici di famiglia – interviene la dottoressa Maddalena Avitabile, medico di base a Travo – potrebbe essere la strada più semplice per velocizzare questa attività. Potremmo svolgere direttamente le iniezioni casa per casa, sui pazienti con problemi di mobilità. Conosciamo gli anziani, i loro parenti e i comuni della provincia, insomma saremmo in grado di organizzare le somministrazioni di Pfizer senza perdite di tempo. Ovviamente ci servono le dosi e la fiducia”.

Ma la dottoressa Anna Maria Andena, responsabile territoriale dell’Ausl, replica che “risulterebbe difficile coordinarsi con i medici di famiglia per le iniezioni a domicilio. In più – aggiunge – le fiale di Pfizer e Moderna, utilizzate per gli anziani, richiedono una conservazione particolare, a -20 gradi. L’aspetto organizzativo, insomma, sarebbe complicato”. Andena rimarca però la fiducia nei medici di base, che “stiamo coinvolgendo nelle vaccinazioni sulle persone fragili attraverso gli ambulatori di prossimità già allestiti a Ottone e Cerignale, e presto a Vernasca, Monticelli e Morfasso”.

In questi spazi, messi a disposizione dalle varie amministrazioni comunali, l’Ausl punta anche a recuperare alcuni anziani in attesa del vaccino anti-Covid a domicilio: “Per adesso – chiarisce Andena – le squadre dell’azienda sanitaria hanno erogato le dosi a quasi un migliaio di persone che non riescono a spostarsi dalla propria abitazione. Ne restano circa quattromila”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà