Fiorenzuola, il sindaco: “Sabato pomeriggio stop alla vendita di alcolici in centro”

11 Marzo 2021

Il sindaco Romeo Gandolfi a Fiorenzuola ha pubblicato un’ordinanza che vieta la vendita in qualsiasi forma di bevande alcoliche o superalcoliche di qualsiasi gradazione, nella giornata di sabato 13 marzo, dalle 14 alle 20, nelle vie del centro storico. Il divieto vale per gli esercizi commerciali al dettaglio posti all’interno del centro storico cittadino e precisamente nel quadrilatero delimitato da via Matteotti, via Calestani, via Scapuzzi e via Roma e su entrambi i lati delle citate vie.

“La situazione originata dalla pandemia da Covid e le conseguenti misure restrittive messe in atto per limitare i contagi sta alimentando, tra l’altro, una situazione di disagio all’interno del mondo giovanile – spiega il sindaco – Questo fenomeno anche in provincia di Piacenza e nella nostra città desta preoccupazioni e la Prefettura se ne sta facendo carico. Inoltre nei sabati del 13 febbraio, 20 febbraio, 27 febbraio e 6 marzo, il nostro centro storico ha visto il formarsi di numerosi assembramenti di giovani in alcune aree del centro e che si è reso necessario l’intervento a più riprese di pattuglie delle forze di polizia”.

Ricordiamo che solo sabato scorso sono state elevate 10 multe dai Carabinieri della Val d’Arda, ad altrettanti giovani che non indossavano le mascherine di protezione. Inoltre erano stati sanzionati quattro 18enni di Fiorenzuola, trovati fuori da un fast food a Fidenza, quindi fuori dal proprio Comune senza motivata ragione.

Gandolfi prosegue: “Gli assembramenti sono stati resi più problematici dall’evidente stato di alterazione di alcuni di questi giovani che si sono lasciati andare a comportamenti molesti nei confronti della cittadinanza”. Ma sono gli stessi pubblici esercizi – osserva il sindaco – a “subire le intemperanze di questi gruppi giovanili. I titolari dei bar ben poco possono fare contro gli assembramenti che si sono manifestati in alcune zone del centro storico e che mettono a repentaglio la sicurezza sanitaria dei cittadini. Per questo, oltre ai controlli di polizia, abbiamo deciso di dover adottare questo provvedimento: sarà temporaneamente vietata la vendita al dettaglio di bevande alcoliche e superalcoliche di qualsiasi gradazione da parte di gastronomie e negozi al dettaglio”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà