Il rilancio di Piacenza al centro di un incontro: oltre 30 realtà locali a confronto

13 Aprile 2021

La Provincia di Piacenza prosegue il proprio impegno nel favorire la ripartenza del sistema socio-economico del territorio. In quest’ottica, e anche alla luce del “patto per il lavoro e il clima” siglato in Regione, è stato convocato questa mattina, martedì 13 aprile, un incontro del Tavolo provinciale per lo sviluppo e la sicurezza.

L’appuntamento, che si è svolto in via telematica, ha riunito oltre trenta realtà tra istituzioni locali, rappresentanze sindacali e associazioni di categoria, ed è stato l’occasione per un’ampia e aggiornata valutazione (insieme alla Prefettura di Piacenza e all’Ausl di Piacenza) della situazione piacentina dal punto vista economico e sanitario, ma anche per un proficuo scambio di vedute sulle linee di azione da sviluppare, nei prossimi mesi, sia sul fronte dell’economia che su quello del welfare.

Ancora non semplice è ovviamente il contesto che riguarda anche Piacenza, benché sia i dati economici (l’analisi del mercato del lavoro nel 2020 è stata illustrata dal direttore generale della Provincia di Piacenza, Vittorio Silva) sia quelli dell’emergenza sanitaria (la situazione sanitaria ed epidemiologica è stata sintetizzata dal direttore generale dell’Ausl di Piacenza, Luca Baldino) confermino come il nostro territorio stia sostanzialmente reggendo, nel complesso, meglio di quelli vicini.

“Il Tavolo provinciale per lo sviluppo – ha spiegato il presidente della Provincia di Piacenza, Patrizia Barbieri – è una cabina di regia per il territorio, e continuerà ad essere convocato a cadenza regolare con precise finalità di confronto, consultazione e concertazione. Questo organismo, che era stato costituito già all’inizio della pandemia, sarà fondamentale per rafforzare la capacità di fare squadra e per sollecitare e sviluppare una progettualità condivisa che consenta al sistema-Piacenza di rilanciarsi, anche intercettando al meglio le risorse disponibili”.

Il comunicato della Provincia

© Copyright 2021 Editoriale Libertà