Cadavere ritrovato in Po, la mamma di Stefano: “Nessuna certezza su identità”

18 Aprile 2021


“Purtroppo ho appreso questa notizia dai siti d’informazione, ma non ho ancora certezza che sia Stefano” ha commentato ieri sera Sonia Barilli, mamma di Stefano, scomparso da casa lo scorso 8 febbraio. La donna non cessa di nutrire speranza: “Ho saputo del ritrovamento di un corpo senza testa. Non è ancora possibile dire con certezza chi sia”. La signora Barilli ieri pomeriggio ha ricevuto tantissime telefonate e anche messaggi da parte di giornalisti. “Non ho risposto, ma ho capito che qualcosa era successo e allora sono andata a vedere sui siti d’informazione online. Ho letto la notizia di una persona ritrovata nel Po a Caselle Landi. Mio figlio è scomparso da casa da più di due mesi e si è subito pensato a lui. Tuttavia io non
ho nessuna certezza, ufficialmente non vi è ancora niente di sicuro”.

IL SERVIZIO COMPLETO SU LIBERTÀ IN EDICOLA

© Copyright 2022 Editoriale Libertà