Nel 2020 in Italia 377mila nuovi casi di tumore: focus a “Vivere in Salute” alle 20.15

22 Aprile 2021

Ultima puntata del format “Vivere in salute. I giovedì della medicina”. Ospite della puntata di stasera, 21 aprile, in onda alle 20.15 su Telelibertà, sarà il direttore del dipartimento di Oncoematologia dell’ospedale di Piacenza Luigi Cavanna. Come sempre a condurre la serata sarà il gastroenterologo Fabio Fornari: sarà lui a evidenziare come nel 2020 in Italia siano stati diagnosticati 377mila nuovi casi di tumori maligni: fumo, consumo elevato di bevande alcoliche, eccesso ponderale e sedentarietà rappresentano i principali fattori di rischio.

Il carcinoma della mammella nella donna e il carcinoma del colon-retto in maschi e femmine e del polmone rappresentano nelle varie classi di età i tumori più frequenti. Per questo motivo i tre screening (mammella e utero nella donna e colon retto in entrambi i sessi) sono fondamentali per la prevenzione e la diagnosi precoce dei tumori, anche se l’epidemia ha pesantemente condizionato tali screening. In Italia nei primi cinque mesi del 2020 sono stati infatti eseguiti un milione e 400mila screening in meno, aumentando perciò il rischio di diagnosi in fase più avanzata. Negli ultimi 10 anni i casi di carcinoma nel mondo sono aumentati del 42 per cento: in Italia la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi è superiore alla media europea pur con risorse finanziarie nettamente ridotte. Gli avanzamenti della chirurgia e delle terapie farmacologiche sono sempre più straordinari ma ciò che conta maggiormente nella cura dei tumori è l’approccio multidisciplinare.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà