Superiori, da oggi in classe 8mila studenti. “Speriamo non aumentino i contagi”

26 Aprile 2021

Da oggi sono oltre 8mila (su 12mila totali) gli studenti presenti nelle aule di licei e istituti del nostro territorio. Rispetto ai giorni scorsi, con l’entrata in vigore del nuovo decreto del premier Mario Draghi, le scuole superiori piacentine si sono preparate ad accogliere quasi 2.400 allievi in più: in zona gialla, infatti, la didattica in presenza è garantita per almeno il 70 per cento degli iscritti (e non più solo per la metà di loro) fino a giugno. Una piccola parte di giovani resta quindi collegata da casa, a turno, con le modalità di lezione a distanza.

 

“Ormai la scuola è pronta a ogni cambiamento – commenta la preside del liceo Respighi Simona Favari – purtroppo la presenza dei ragazzi dipende dall’andamento della pandemia, perché il contagio aumenta tra i più giovani, non vaccinati, e molte classi restano a casa in quarantena. Non ci sono mai stati contagi all’interno del nostro liceo, il problema si verifica negli spostamenti all’esterno“.

 

Il preside dell’Isii Marconi Mauro Monti auspica che “la presenza di altri studenti nelle aule non rappresenti un incremento dei contagi. Per adesso – aggiunge – il nostro istituto rileva una o due infezioni settimanali attraverso gli screening delle classi, la speranza è che il sistema tenga e l’anno scolastico possa concludersi al meglio, anche con un corretto funzionamento del trasporto pubblico”.

lL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà