“L’Italia si cura con il lavoro”, a Piacenza e Monticelli le celebrazioni per il 1° maggio

29 Aprile 2021

“L’Italia si cura con il lavoro” è lo slogan scelto dalle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil per celebrare il 1° maggio, festa del lavoro. Un gioco di parole per sottolineare che per “ripartire in totale sicurezza, bisogna essere consapevoli che il lavoro e il vaccino sono l’unica medicina”. 

Nonostante le limitazioni introdotte dalle norme sanitarie, non mancheranno le tradizionali cerimonie di posa delle corone di fiori a Piacenza al monumento ai Caduti sul lavoro (alle 8.30) e al Dolmen (alle 9.30), mentre a Monticelli si svolgerà alle 11  davanti al municipio.

Contestualmente verrà reso disponibile sui social delle organizzazioni sindacali piacentine un video dedicato alle donne piacentine, maggiormente colpite dalla pandemia: ammontano infatti a 3mila i posti di lavoro femminili persi nello scorso anno.

Il significato dello slogan è stato sottolineato dai segretari provinciali di Cgil (Gianluca Zilocchi), Cisl (Michele Vaghini) e Uil (Francesco Bighi): “Il 1° maggio non è solo la festa dei lavoratori, ma anche di quanti il lavoro lo cercano, dei giovani e dei precari” è il messaggio comune, al quale si accompagna l’invito alla vaccinazione, perché la priorità dell’Italia è quella di tutelare tutti: nel lavoro, nella sicurezza, nella salute.

IL SERVIZIO DI MARCO MOLINARI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà