Camera di commercio rifinanzia il bando per aiutare 136 aziende piacentine

01 Maggio 2021

Il Commissario straordinario della camera di commercio di Piacenza Filippo Cella, ha disposto questa mattina, 30 aprile, il rifinanziamento del bando destinato alla concessione di contributi per la ripresa in sicurezza delle attività economiche, nel quadro della emergenza sanitaria Covid-19. Gli interventi previsti nel bando erano finalizzati a coprire i costi sostenuti per la sanificazione e l’adeguamento sanitario dei locali aziendali, in modo da consentire una prosecuzione in sicurezza delle attività economiche. I fondi erano stati messi a disposizione dal Comune di Piacenza e dalla Camera di commercio, in virtù di una convenzione siglata lo scorso mese di dicembre.

Il rifinanziamento approvato oggi, è finalizzato a sostenere le imprese che hanno già presentato domanda ma che non possono essere finanziate per esaurimento del fondo originariamente messo a disposizione.

Il Commissario straordinario ha precisato: “L’intervento camerale si pone come obiettivo quello di soddisfare al massimo possibile le richieste pervenute e attualmente rimaste escluse a causa dell’esaurimento delle risorse, nell’ottica della massima attenzione e sensibilità verso le imprese ed il sistema produttivo”.

Il bando si è attivato lo scorso 21 gennaio 2021 ed il termine di chiusura era fissato per il 30 aprile, prevedendo una dotazione finanziaria complessiva di euro 425mila euro, di cui 350mila euro destinati alle imprese con sede o unità locale in territorio comunale e 75mila euro alle imprese con sede o unità locale in territorio provinciale. Il 23 febbraio era stata disposta la chiusura anticipata dei termini, a seguito dell’elevato numero di domande pervenute.

Sono 85 le imprese operanti sul territorio comunale che hanno presentato domanda di contributo, con una richiesta di circa 450mila euro mentre le imprese situate in territorio provinciale sono 51, con una richiesta di contributo di circa 198mila euro.

“Con i fondi originariamente disponibili” – precisa il commissario straordinario è stato possibile soddisfare circa 65 imprese situate nel territorio comunale e 13 situate nella provincia, in virtù dell’intervento integrativo della camera di commercio sarà invece possibile estendere il sostegno tendenzialmente a tutte le aziende”.

Il bando si è collocato quindi nella giusta direzione, rispondendo alle reali esigenze del tessuto economico piacentino.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà