A Gazzola, gli alunni di quarta e quinta della primaria sulle tracce del lupo

05 Maggio 2021


Tutti “a caccia” del lupo, ma solo per poterlo conoscere meglio: una presenza che c’è ma non si vede, individuabile solo attraverso le tracce che lascia al suo passaggio. Per i ragazzi delle classi quarte e quinte elementari di Gazzola, quella dei giorni scorsi è stata un’avventura tra i boschi della Valtrebbia e della Valluretta sulle orme del grande predatore.

I ragazzi sono partiti dalla località di Monteraschio e si sono avventurati nel Bosco di Croara accompagnati dalle insegnanti e dai carabinieri forestali risalendo fino a Momeliano – al Ca’ Matta Ranch – dove hanno potuto intervistare pastori e allevatori di pecore, bovini e cavalli, che sono notoriamente tra le prede preferite dei lupi. Dopo un pranzo al sacco al campo sportivo di Momeliano, il gruppo dei cacciatori di lupi è tornato sulle carraie della zona, costeggiando l’ex polveriera di Momeliano, il grande bosco ricco di animali selvatici.

Alla fine del lungo giro di ben 14 chilometri, i ragazzi hanno così trovato diverse tracce della presenza del lupo, dalle orme alle fatte, fino a resti di capriolo sbranati e lasciati lungo il tragitto.

IL SERVIZIO COMPLETO DI CRISTIAN BRUSAMONTI SU LIBERTA’ IN EDICOLA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà