Un giardino della memoria a Fiorenzuola: “Dedicato alle vittime civili della Storia”

13 Maggio 2021

Si chiama “Il Giardino della Memoria” e si trova a Fiorenzuola, accanto all’ex convento San Giovanni, oggi sede del Municipio. L’amministrazione comunale ha deciso di valorizzarlo, intitolandolo alla memoria collettiva di tutte le vittime civili della storia. Vi ha collocato una scultura donata dall’artista Pierluigi Montani.

A proporre la sistemazione di questo spazio è stato l’architetto Andrea Pezzani, presidente del consiglio comunale.

“E’ un primo step – spiega Pezzani – E’ l’inizio di una valorizzazione importante di uno spazio che ritengo sia uno degli angoli storici più denso di significato di Fiorenzuola, oltre che un angolo raccolto in pieno centro storico, un giardino semi sconosciuto e sinora male utilizzato. Poiché abbiamo trovato risorse per valorizzare l’anfiteatro, dall’altra parte dell’edificio dell’ex convento, intendevamo valorizzare anche questo lato, facendolo diventare un luogo di memoria civile. Il giardino – ricorda ancora Pezzani – era il cortile delle prigioni che vennero usate a partire dall’età napoleonica e fino agli anni ’60 del secolo scorso”.

“Sarà una memoria civica, un luogo dove certi valori prendono visione – prosegue Pezzani – Verrà anche inserita la panchina rossa contro il femminicidio (l’8 maggio, ndr) e stiamo pensando anche a qualcosa che ricordi i morti fiorenzuolani per Covid. Nel parlare di memoria, non c’è nessun’ombra di revisionismo. Abbiamo deciso di inaugurare il Giardino della memoria il 24 proprio per evitare le strumentalizzazioni. Dispiace che qualcuno voglia strumentalizzare”.

“Il giardino – conclude Pezzani – è a tre passi dalla Biblioteca comunale che è stata rinnovata di recente. Quindi per il gruppo ristretto dei presenti ci sarà un giro nei locali della biblioteca rinnovata. Due luoghi importanti che si mettono in relazione”.

IL SERVIZIO DI DONATA MENEGHELLI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà