La materna Dante chiede spazio: ipotesi trasloco nell’ex clinica Belvedere

19 Maggio 2021

E’ la materna più grande dell’Emilia Romagna. La scuola d’infanzia Dante (Quinto Circolo) accoglie 250 bambini, 10 sezioni. Sotto il profilo burocratico, per superare la cifra “monstre”, alla Dante sono attribuiti dal Ministero due codici meccanografici, come se si trattasse non di una ma di due istituzioni scolastiche.

L’edificio, di proprietà della Curia (a cui viene corrisposto un affitto annuo di circa 200mila euro), non risulterebbe idoneo ad accogliere bambini della fascia 3-6 anni. Spazi troppo esigui per i numeri di piccoli nelle sezioni, luoghi esterni insufficienti, locali distribuiti su più piani. Lo afferma la dirigente del Quinto Circolo Monica Caiazzo che, affinché l’esame su handicap e potenzialità dell’immobile sia completo, ha costruito una commissione multidisciplinare. Ciò che di fatto la dirigenza ha chiesto in una lettera formale al Comune è un trasloco: la proposta è di abbandonare la vecchia Dante, e di portare la scuola nell’ex clinica Belvedere di via Gadolini. Immobile di proprietà della Ausl, il cui prezzo di mercato sarebbe attorno al milione di euro, e ovviamente oltre che da acquisire anche da recuperare.

IL SERVIZIO COMPLETO SU LIBERTA’ IN EDICOLA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà