“Ridammi i soldi o ti spacco le gambe”: la testimonianza di una vittima di ludopatia

28 Maggio 2021

“Quella donna voleva che le restituissi i soldi che avevo chiesto in prestito e ha minacciato di spaccarmi le gambe, mi ha graffiata e portato via le chiavi della macchina, sono dovuta tornare a casa a piedi”.
Questa la testimonianza di una donna di 56 anni vittima di ludopatia, che oggi ha deposto in tribunale. Per questi fatti altre due donne sedevano sul banco degli imputati con l’accusa di estorsione.
Le due accusate si sono sempre dichiarate innocenti.
I fatti di cui si è discusso in aula erano avvenuti nell’estate del 2018, quando la presunta vittima aveva chiesto ad un amico in prestito circa 4mila euro. Da quel momento non avrebbe più avuto pace. La compagna dell’amico, spalleggiata da un’altra donna, avrebbe preteso in restituzione la somma prestata, minacciando la malcapitata.
Il processo è stato rinviato al prossimo novembre per consentire l’ascolto di altri testimoni.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà