A Sarmato l’area delle feste è cardioprotetta grazie a un defibrillatore

01 Giugno 2021

 

L’area feste di via Moia, da domenica scorsa, è ufficialmente “cardioprotetta”: a Sarmato, la zona utilizzata per gli eventi della Proloco potrà contare sulla presenza di un defibrillatore fisso che è stato donato dal gruppo Alfa di protezione civile all’associazione di promozione del paese. Un luogo particolarmente strategico perché, oltre ad essere a disposizione per eventuali arresti cardiaci di chi frequenta le feste di paese, si trova anche di fronte al polo scolastico e a poco distanza dal centro sportivo “Paola Scotti”.

La consegna del defibrillatore è avvenuta in occasione dell’inaugurazione della Festa del Salame, che, come lo scorso anno, ha dovuto trasformarsi in un “mercato” del salame, stanti i limiti imposti contro il contagio da Covid. Una soluzione tutt’altro che limitante, visto che questo weekend le forniture di salame sono andate esaurite in poco tempo e si è stati costretti a rimpinguare le scorte. Per due giorni – sabato e domenica – è stato un continuo viavai di visitatori, che hanno dovuto seguire i percorsi di entrata e uscita, sanificazione inclusa, per raggiungere lo stand.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà