Covid, casi quasi raddoppiati l’ultima settimana: Piacenza tra le peggiori in regione

27 Luglio 2021

Sono più che raddoppiati in una settimana i casi di positività al Coronavirus in Emilia Romagna. Negli ultimi sette giorni si sono registrati infatti 2.932 casi, contro i 1.252 della settimana precedente. Il ritmo di crescita aumenta vistosamente, sette giorni fa si era infatti registrato un raddoppio. L’incidenza dei contagi supera la soglia 50 e si attesta a 66 casi ogni 100mila abitanti.

Ben oltre la media regionale, Piacenza è la seconda provincia dopo Rimini: 87 casi ogni 100mila abitanti. Una settimana fa, stando ai dati Ausl, nel nostro territorio l’incidenza era di 49 ogni 100mila abitanti.

Negli ultimi sette giorni, a livello regionale, ci sono stati 9 morti: uno di questi, un uomo di 50 anni, si è registrato ieri a Piacenza. Le ospedalizzazioni rimangono tuttavia molto basse: nel reparto di Terapia intensiva dell’ospedale Guglielmo da Saliceto, al momento, non ci sono pazienti.

Tornando ai dati regionali, invece, ieri c’erano 9 pazienti in terapia intensiva (in lieve calo) e 150 negli altri reparti Covid (in leggero aumento). Le percentuali di occupazione sono abbondantemente al di sotto della soglia prevista per far scattare le restrizioni e aumenta anche la percentuale dei casi attivi in isolamento domiciliare, che sfiora il 97%, segno che aumenta la quota dei contagiati che non ha bisogno di cure ospedaliere.

L’INDICE DI CONTAGIO NELLE VARIE PROVINCE
La provincia di Rimini è quella con l’incidenza più alta (151), seguita da Piacenza (87) e Reggio Emilia (86). Le altre province, seppur in crescita, sono invece al di sotto della media regionale: Parma 64, Modena 46, Bologna 55, Ferrara, 46, Ravenna 43, Forlì-Cesena 56.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà