Palestre e piscine si adeguano al green pass: “Gestione che pesa su di noi”

06 Agosto 2021

Green pass obbligatorio partito anche nelle palestre e nelle piscine di Piacenza. I centri sportivi si sono già adeguati, anche le piscine all’aperto, dove non è obbligatorio esibire la certificazione, sono già munite di app per il controllo. Le palestre al chiuso si sono organizzate come spiega Nicola Vitali, presidente di Activa: “Abbiamo dotato i vari desk e smartphone per la validità del documento, poi noi abbiamo un gestionale che ci permette di inserire la validità del green pass alla stregua del certificato medico, quindi al cliente viene chiesto la prima volta per verificare la scadenza e da lì non ci sono più problemi”. Ci sono ovviamente dei problemi per quanto riguarda la gestione, come ha aggiunto Federica Grisenti, responsabile di Acrobatic Center: “Da noi, chi è in possesso di green pass potrà utilizzare tutta la struttura, chi non ce l’ha dovrà invece firmare un’autocertificazione con la quale si impegna a usare solo le aree all’aperto. Ci sono un po’ di problemi, un po’ per la gestione organizzativa perché il tutto comporta tempistiche differenti, solo doversi fermare e spiegare alle persone ha portato un impiego di risorse maggiori rispetto a prima”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà