Un giovane si tuffa in Trebbia e non riemerge, un gruppo di ventenni lo salva

17 Agosto 2021

All’inizio sembrava solo un tuffo maldestro, sotto uno dei basamenti del ponte di Travo. Ma dopo trenta interminabili secondi il ragazzo di origine straniera – 26 anni – non riemergeva.
Lorenzo Boccenti, di vent’anni, era lì a pochi passi assieme ai suoi amici, tutti classe 2001 intenti a passare il Ferragosto sul fiume. Leonardo Simona assieme a Tommaso Cornelli sono stati i primi a buttarsi. Il ragazzo è sul fondo, ma tirarlo su non è semplice perché sembra incastrato. Eppure ci riescono.
È Boccenti, non senza fatica, poi a trascinarlo a riva. “Il corpo era pesante e rigido e il ragazzo incosciente”, racconta Boccenti.
Sul posto sono intervenuti poi per i soccorsi fondamentali la Pubblica assistenza di Travo, l’eliambulanza, l’automedica.

IL SERVIZIO DI PIERPAOLO TASSI SUL QUOTIDIANO LIBERTÀ IN EDICOLA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà