Furbetti del cartellino: 66mila euro di multa per otto ex dipendenti del Comune

25 Agosto 2021

La Corte dei Conti ha condannato finora otto ex dipendenti del Comune di Piacenza a pagare complessivamente 66mila euro per il danno d’immagine arrecato all’ente pubblico in relazione alla cosiddetta vicenda dei “furbetti del cartellino”.

Si tratta di dipendenti pubblici che, secondo l’indagine della polizia municipale e della guardia di Piacenza, non sarebbero stati presenti sul luogo di lavoro pur avendo timbrato. C’era chi andava al bar, chi al ristorante, chi in palestra. Altri avrebbero fatto timbrare da colleghi compiacenti.

I giudici contabili hanno concentrato la loro attenzione sui dipendenti licenziati e le condanne sono state notificate agli uffici comunali affinché procedano con il recupero delle somme dovute.

I DETTAGLI SU LIBERTA’ NELL’ARTICOLO DI PAOLO MARINO

© Copyright 2021 Editoriale Libertà