Tredicenne non trova posto in nessuna scuola. “Respinta da quattro istituti”

16 Settembre 2021

In meno di una settimana Olfa ha girato quattro scuole medie. Ma per sua figlia, tredici anni, un posto alla scuola dell’obbligo non si trova. È quanto sta accadendo nella nostra città, dove una tredicenne, originaria della Tunisia, e arrivata a Piacenza in maggio, si trova a non poter frequentare la terza media. Il motivo? Sembrerebbe non esserci un posto per lei. Almeno è quello che, a quanto sembra, si è sentita dire la mamma, separata che lavora e vive nella nostra città insieme alle due figlie di tredici e undici anni. “Alla fine di giugno, con tutti i documenti preparati insieme alle mediatrici, sono andata alla scuola Faustini per iscrivere mia figlia – spiega – mi è stato detto che avrebbero accettato la domanda e fatto l’iscrizione direttamente a settembre”.

Però qualcosa va storto: a spiegarlo è Rajka Sojsavljievic, mediatrice di “Sentieri nel mondo” che insieme a Rita Parenti di “Mondo aperto” ha seguito la vicenda. “La mamma è stata contattata dalla scuola lo scorso venerdì: le è stato detto che non c’era posto e di provare alla Dante – spiega – istituto nel quale si è presentata lunedì, ma anche in quell’occasione le hanno detto che non c’era posto. E lo stesso è accaduto alla Carducci. Alla fine l’hanno mandata alla Calvino, ma anche in questo caso è risultato impossibile iscrivere la bambina per mancanza di posto”.

“Le nostre classi? Stanno scoppiando”. Fa notare Ludovico Silvestri, preside della Faustini-Frank-Nicolini. Ma non è il solo. Anche il collega delle medie Dante-Carducci Alberto Mariani fa notare come “solo in questi mesi estivi siano 60 gli studenti in ingresso e qualcuno in uscita che ci siamo trovati a gestire”.

TUTTI I DETTAGLI NELL’ARTICOLO DI ELISABETTA PARABOSCHI SUL QUOTIDIANO LIBERTA’ IN EDICOLA OGGI 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà