Pediatria, importante donazione dalle Suore della Provvidenza per l’Infanzia

23 Settembre 2021

Un monitoraggio costante dei piccoli pazienti ricoverati in Pediatria, per poter tenere in osservazione le situazioni più delicate direttamente dalla guardiola infermieri. Da qualche settimana il reparto dell’ospedale di Piacenza dedicato alla cura dei bambini e dei ragazzi ha potuto fare un ulteriore passo in avanti in termini di sicurezza grazie a una cospicua donazione. La Congregazione Suore della Provvidenza per l’Infanzia abbandonata ha infatti messo a disposizione dall’Azienda Usl di Piacenza un’ingente somma di denaro, permettendo di dotare un settore di degenza della Pediatria di questo nuovo sistema di monitoraggio.

“Abbiamo potuto installare – spiega il primario Giacomo Biasucci – otto monitor in quattro stanze. Il sistema permette al personale sanitario di visualizzare costantemente i parametri vitali dei piccoli pazienti e poterli controllare tutti insieme su un monitor dedicato nella guardiola infermieristica. La centrale di monitoraggio può essere utile soprattutto per assicurare un’assistenza sub intensiva ai pazienti che presentano una condizione clinica critica o potenzialmente instabile, per garantire un intervento clinico assistenziale adeguato e tempestivo. Le condizioni cliniche che evidenziano quadri di instabilità sono soprattutto a carico dell’apparato respiratorio, neurologico e cardiologico”.

La Pediatria ricovera annualmente circa 1000 tra bambini e ragazzi e molti di loro hanno già potuto e potranno trarre beneficio dal nuovo sistema di monitoraggio.

“Siamo davvero grati alla Congregazione Suore della Provvidenza per l’Infanzia abbandonata e a tutte le persone che hanno contribuito a questo gesto – evidenzia la coordinatrice Barbara Cavalli – che ci consente di migliorare ulteriormente il nostro lavoro quotidiano, soprattutto nei confronti dei pazienti che presentano una condizione clinica critica o potenzialmente instabile”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà