Il centro estivo chiuso dai Nas a Marsaglia presenta ricorso al Tar

07 Ottobre 2021

Non è finita a luglio, ma finirà in tribunale, la vicenda del centro estivo di Marsaglia chiuso dopo un mese di attività per alcune presunte irregolarità riscontrate dai carabinieri dei Nas di Piacenza, da quelli di Bobbio, dall’Ispettorato del lavoro, Ausl e vigili del fuoco, in particolare relative alla normativa anti incendio e ad altri aspetti igienico sanitari. A detta infatti di chi gestiva il centro estivo, in una struttura acquistata in paese, il servizio non andava sospeso e le ragioni sono arrivate al Tribunale amministrativo regionale, sezione di Parma, con la richiesta che venga revocata l’ordinanza contingibile e urgente di chiusura del sindaco Mauro Guarnieri, la 12 del 20 luglio 2021. A quel centro estivo di Marsaglia, gestito dall’associazione culturale “Nuovo mondo”, erano iscritti più di cinquanta bambini e ragazzi dagli otto ai quattordici anni, provenienti anche da regioni vicine, come Liguria, Lombardia, Piemonte.

I DETTAGLI NELL’ARTICOLO DI ELISA MALACALZA SUL QUOTIDIANO LIBERTA’ 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà