“Al Colombini riparte la mobilità internazionale”: docenti in Andalusia

21 Ottobre 2021

Dopo lo stop dovuto al Covid, riprendono le mobilità Erasmus del liceo Colombini di Piacenza. Qualche giorno fa, un gruppo di docenti ha concluso una “spedizione” in Spagna, in particolare in Andalusia, attraverso un progetto realizzato con i colleghi di Romania, Belgio e Grecia. E a partire da gennaio, se le condizioni pandemiche lo consentiranno, toccherà agli studenti.

Grazie ai fondi europei, il programma ha offerto una possibilità di crescita per le insegnanti. “Cinque scuole, cinque culture, cinque lingue diverse, ma con tanti punti in comune. Questo è l’Erasmus, un ponte che costruisce spazi di integrazione, conoscenza, rispetto e collaborazione”, spiega la professoressa Marina Bensi, affiancata da Cinzia Cotti. “Tanta era la voglia di ripartire, di tornare a viaggiare, di lavorare in presenza e questa è stata un’occasione preziosa per tutti noi insegnanti. Il confronto, la progettazione e la visita del territorio circostante hanno rappresentato un momento liberatorio. I nostri partner spagnoli e in particolare le professoresse María Luisa Cabello e Patrizia Bey, insieme al loro dirigente Francisco Javier Gil, ci hanno accolto con grande gentilezza e professionalità e abbiamo così potuto lavorare tutti in modo produttivo. Particolarmente utile è stata la sessione formativa tenuta dalla preside di Los Barrios Marian Diaz. È stata un’occasione preziosa per migliorare le nostre competenze”.

Gli istituti internazionali coinvolti sono Instituto de Enseñanza Secundaria “Sierra Luna” de Los Barrios, Colegiul National “Costache Negri” di Galati, Atheneum Centrum Oostende e Gymnasio Larisa.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà