Lotta allo spreco alimentare, da Cir Food borsine per i bimbi della scuola di Cadeo

26 Novembre 2021

A Cadeo l’educazione alla lotta allo spreco alimentare inizia dalla mensa scolastica – grazie alla collaborazione tra Comune e Cir Food, l’azienda che da settembre 2021 gestisce la mensa scolastica del territorio – con la distribuzione ai bambini della scuola di un sacchetto di cotone riutilizzabile “con cui possono portare a casa la frutta e il pane che non hanno consumato a mensa” spiega il sindaco Marica Toma.

“Cir Food da anni si spende per la sostenibilità (l’azienda ha un bilancio di sostenibilità visionabile sul loro sito) e per l’abbattimento dello spreco alimentare – spiega Matteo Campisi Regional Account per Cir Food – anche attraverso questo piccolo sacchetto di cotone che permette ai bambini di portare a casa cibo non consumato e non facilmente deperibile. Un’azione che si affianca anche ai laboratori e alle attività, totalmente offerti da Cir Food in sede di gara, che saranno attivati a richiesta dalla Scuola, compatibilmente con la situazione Covid. Le proposte sono numerose, dal laboratorio sulla piramide alimentare fino a quello che permette di leggere le etichette degli alimenti”.

“Il nostro no allo spreco e il desiderio di educare alla sostenibilità i nostri ragazzi lo mettiamo in pratica anche nella volontà di ridurre lo spreco di bottiglie di plastica realizzata attraverso la presenza di distributori di acqua nella mensa, utilizzabili dagli alunni stessi”, puntualizza l’assessore Davide Pappalardo.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà