Dieci anni di botte dal compagno, poi la denuncia e la rinascita: “Per i miei figli”

29 Novembre 2021

Cinquecento metri. Tanta è la distanza minima che il tribunale di Piacenza ha imposto tra un uomo violento e l’ex compagna, finita al pronto soccorso cinque volte per le botte subite.
“Finalmente mi sono detta “basta”, lo avevo promesso ai miei figli”, racconta la donna.

Vive in un paese della nostra provincia e per dieci anni è stata picchiata. Poi sono iniziati il riscatto e la rinascita, grazie ai carabinieri, agli assistenti sociali, a chi non l’ha lasciata sola: “All’inizio della nostra storia non era così – spiega – poi è iniziato l’abuso di alcol. Ha perso tutto, anche il lavoro, ero io a mantenerlo. Ai medici del pronto soccorso raccontavo che ero caduta. Lui spariva qualche giorno, poi tornava dicendo di amarmi, che non sarebbe capitato più. Mi volevo suicidare. Una sera sono andata a letto, volevo solo farla finita, e mio figlio mi ha detto “mamma, ce la facciamo”. Quella è stata una scossa.. E alle donne come me dico di denunciare, a me ha salvato la vita”.

L’ARTICOLO COMPLETO DI ELISA MALACALZA SUL QUOTIDIANO LIBERTÀ IN EDICOLA

© Copyright 2022 Editoriale Libertà