Fiorenzuola, Lidl nell’area verde accanto alla caserma. L’opposizione dice no

30 Novembre 2021

 

Nuova seduta per il consiglio comunale di Fiorenzuola. Durante l’assemblea è stato approvato, con il voto favorevole della maggioranza, l’atto che dà il via libera alla realizzazione del nuovo supermercato accanto alla caserma dei carabinieri. 

L’assessore Franco Brauner, ha esposto il progetto che include: la realizzazione di una rotatoria, al posto dell’attuale incrocio nella zona limitrofa alla caserma dei carabinieri; il trasferimento del supermercato Lidl, dall’attuale posizione su Via Europa all’area verde che si trova accanto al comando dei carabinieri; un tratto di pista ciclopedonale; la realizzazione di un parcheggio con autobloccanti drenanti e relative zone di asfalto per consentire le manovre delle auto.

Dario Marini Ricci, per Cambiamo Fiorenzuola, ha espresso una decisa opposizione su questo progetto che “muove in direzione contraria rispetto alla legge “consumo di suolo zero”.

 

L’assemblea ha deliberato all’unanimità l’acquisto dell’immobile che ospita il cinema Capitol. L’edificio di Largo Gabrielli è stato sottoposto a una perizia da parte dell’Agenzie delle entrate di Parma, la stima calcolata ammonta a 570mila euro.  Nella serata di lunedì 29 novembre, è stato autorizzato l’acquisto mediante la contrazione di un mutuo con la cassa depositi e prestiti.

“Con l’acquisto saranno risparmiati 10mila euro all’anno rispetto a quello che spendiamo con il canone di locazione attualmente” ha dichiarato il primo cittadino Romeo Gandolfi.

L’obiettivo dell’intervento è incrementare la disponibilità di spazi pubblici per la promozione e la diffusione degli eventi e manifestazioni culturali. Poiché a Fiorenzuola è presente una sola sala cinematografica, occorre preservarne l’attività. 

Con la delibera di lunedì, si è giunti alla conclusione del percorso per l’acquisto del cinema Capitol da parte del Comune ed è stato approvato definitivamente il mutuo per l’acquisto dell’immobile. 

 

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà