Oltre 440 sanzioni Covid non pagate. La Prefettura emette le ordinanze ingiuntive

01 Dicembre 2021

Sono oltre 440 le ordinanze ingiuntive di pagamento emesse dalla Prefettura per violazioni all’applicazione della normativa Covid ai sensi dell’art. 4 della Legge 25 marzo 2020 non ancora pagate alla data del 19 ottobre: 405 nei confronti di persone fisiche e 39 nei confronti di attivitĂ  commerciali con relativa applicazione della sanzione accessoria della chiusura. Inoltre, a seguito dell’entrata in vigore dell’articolo 4, che ha depenalizzato le violazioni commesse anteriormente alla data di entrata in vigore della Legge 25 marzo 2020, è stato attivato l’iter sanzionatorio per n. 559 violazioni con conseguente notifica dei relativi atti di contestazione.

Nel frattempo proseguono le attività di prevenzione e controllo delle Forze di Polizia nell’ambito delle attività pianificate dal Comitato provinciale Ordine e Sicurezza pubblica, presieduto dal Prefetto Daniela Lupo.

Nell’ultima settimana – dal 22 al 28 novembre 2021 – le Forze di Polizia statali hanno effettuato 433 servizi con l’impiego di 867 uomini, controllando 1.026 persone e 18 attivitĂ  o esercizi commerciali. Nel solo fine settimana sono state controllate 300 persone e 3 attivitĂ  o esercizi commerciali. Dall’8 marzo 2020 e fino alla giornata del 28 novembre 2021, sono state controllate 160.955 persone e 8.805 esercizi commerciali: l’esito generale dei controlli è di 4.342 persone e 98 esercizi commerciali sanzionati in totale. Sempre nell’ambito dell’ultima settimana – dal 22 al 28 novembre 2021 – sono stati effettuati 277 controlli in materia di green pass.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà