Gragnano, controlli su mezzi agricoli e camion: 49 violazioni in cinque mesi

28 Dicembre 2021

“Un’intensa attività di controllo nel periodo più vivace della stagione turistica e con il picco della produzione della filiera agroalimentare”. Così il sindaco Patrizia Calza e il comandante della polizia locale di Bassa Val Trebbia e Val Luretta Paolo Costa hanno presentato il bilancio operativo in contrasto al “traffico selvaggio” nel paese tra giugno e ottobre. In numeri: 460 ore di servizi di controllo, incentrati soprattutto sulle verifiche del rispetto della velocità, dei sistemi di equipaggiamento (sistemi di frenatura, di illuminazione e di sicurezza) dei mezzi agricoli e dei mezzi pesanti e del rispetto della tenuta del manto stradale (ad esempio per la perdita di carico, come nel caso di pomodori e di liquidi di risulta), 320 veicoli controllati, 78 ore impiegate in posti di blocco, 96 ore nella sorveglianza del territorio, 18 ore nei “punti di ascolto” (una coppia di agenti, ubicata in aree centrali del paese, ha raccolto le osservazioni espresse dalla cittadinanza), 10 incidenti rilevati, di cui uno con esito mortale, e 49 violazioni contestate (escluse quelle dell’autovelox nella frazione di Vallarsa).

“Ringrazio il comandante Costa per aver colto immediatamente le esigenze, manifestate dall’amministrazione comunale, di una presenza ancora più forte della polizia locale nel periodo più complesso dal punto di vista della circolazione stradale – commenta il sindaco di Gragnano – nella bella stagione, infatti, al traffico abituale per il territorio del comune di Gragnano si aggiungono i passaggi più frequenti di chi apprezza la bellezza delle nostre colline e l’intensa circolazione di mezzi agricoli e mezzi pesanti connessa all’importante filiera agroalimentare della zona. La costante presenza degli agenti della Polizia Locale è stata particolarmente apprezzata dalla cittadinanza, sempre sensibile alle problematiche della sicurezza connessa alla circolazione veicolare. Rendere noti i risultati dei servizi svolti, infine, è una scelta che realizza la piena trasparenza sui risultati del grande lavoro svolto”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà