Paolo, il volontario che regala sorrisi ai bambini e raccoglie 3mila euro per la Casa di Iris

14 Gennaio 2022

Grandi occhiali, parrucca colorata e abito da clown. È inconfondibile il volontario Paolo Cadermartiri, 54enne di San Giorgio che nel tempo libero si dedica a raccogliere fondi per la Casa di Iris di Piacenza. Da qualche anno ha preso a cuore l’attività della struttura piacentina che accoglie persone con malattie in fase avanzata e in rapida evoluzione e più di una volta ha consegnato le somme di denaro raccolte tra la popolazione. L’ultima consegna risale al 29 dicembre scorso: 3.100 euro è stata la somma affidata nelle mani del presidente della Fondazione La Casa di Iris, Sergio Fuochi, e della direttrice sanitaria della struttura, Giovanna Albini, che lo hanno ringraziato per il suo impegno portato avanti a titolo personale.

La presenza di Paolo è ormai fissa, una volta al mese, solitamente il sabato, all’Eurospin di San Giorgio, dove, indossati gli abiti da clown, intrattiene in bambini donando loro palloncini e raccoglie le offerte per la struttura piacentina. Cademartiri è un volontario felice di poter aiutare. Lo fa coinvolgendo la popolazione. Le persone lo conoscono, ma a chi non lo conosce dice: “Non ci guadagno niente ed ogni euro raccolto è destinato a La Casa di Iris. Per coinvolgere la popolazione, ha messo cestini per la raccolta di offerte anche in alcuni negozi ed esercizi pubblici di San Polo.

Ora la sua attività è temporaneamente ferma, ma riprenderà il prima possibile.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà