Rolleri: “Con sanzioni alla Russia colpite le nostre ditte, la mia socia in fuga da Kiev”

24 Febbraio 2022

Nel giorno in cui la Russia invade l’Ucraina, si prospetta anche una guerra economica. L’Unione Europea, infatti, ha annunciato un pacchetto di sanzioni contro Mosca, con inevitabili ripercussioni pesanti per il mercato italiano, compreso il territorio piacentino. “Siamo preoccupati per le conseguenze sull’economia locale – interviene Francesco Rolleri, presidente provinciale di Confindustria – ci sono almeno tre aziende piacentine che stanno preparando grosse commesse per clienti russi, impossibili da consegnare nei prossimi mesi a causa dell’embargo. Ci sarà, purtroppo, anche un effetto domino per i mercati internazionali”.

Crollano le borse, volano gas, petrolio e materie prime. “La situazione era già complicata, adesso andrà peggio – prevede Rolleri -. Il prezzo del petrolio è schizzato alle stelle, quello del gas risulta in ulteriore aumento”.

“LA MIA SOCIA IN FUGA DA KIEV” – La crisi militare tocca Rolleri in prima persona: “La mia ditta ha alcuni uffici in Ucraina, in questo momento la mia socia sta scappando da Kiev insieme ai suoi due bambini”.

“NON SIETE SOLI” – Così il presidente della Regione Stefano Bonaccini e la vicepresidente Elly Schlein: “L’invasione dell’Ucraina da parte della Russia è un atto di guerra, unilaterale e sconsiderato, una violazione del diritto internazionale ingiustificabile da ogni punto di vista, che costerà vite umane e sofferenza. L’Europa e l’Italia – che ripudia la guerra – devono rispondere unite, con fermezza, per fermare questa follia”.

“Sosteniamo l’impegno del Governo italiano e del presidente Draghi – sottolineano presidente e vicepresidente – per preservare la sovranità dell’Ucraina, la sicurezza dell’Europa e l’integrità dell’ordine internazionale basato sulle regole e sui valori condivisi. E siamo vicini alla numerosa comunità ucraina in Emilia-Romagna. Quanto sta succedendo nella loro terra – chiudono Bonaccini e Schlein – riguarda anche noi, la nostra libertà, la nostra democrazia, il nostro vivere civile. Non siete soli”.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2023 Editoriale Libertà