Dopo 70 chilometri a piedi il vescovo Cevolotto ha raggiunto Bobbio

31 Maggio 2022

 

E’ terminato nel pomeriggio di oggi il pellegrinaggio del vescovo Adriano Cevolotto che, dopo tre giorni di cammino, da Sopravivo di Calendasco ha raggiunto Bobbio sul cammino di San Colombano. Il tragitto complessivo è stato di 70 km.

Prima tappa del percorso, dopo aver toccato Rottofreno e Gragnano, è stata la meravigliosa pieve di Verdeto, sulle colline di Agazzano. Ieri il vescovo ha camminato fino a Bobbiano e oggi ha raggiunto l’abbazia di San Colombano a Bobbio.

Tra i compagni di viaggio, il direttore dell’ufficio Beni culturali della diocesi Manuel Ferrari e il presidente dell’associazione Amici di San Colombano Mauro Steffenini.

L’accoglienza è stata definita “meravigliosa” così come i luoghi attraversati nel percorso. Oggi a Mezzano Scotti, il parroco don Francesco Gandolfi ha preparato un siparietto con un bambino che vestito da diavoletto poneva domande al vescovo sul senso dell’iniziativa.

“Non camminiamo mai da soli e, per essere sicuri, dobbiamo seguire le orme di chi ci ha preceduto”. E’ quanto aveva scritto  Cevolotto sulle credenziali del pellegrino domenica al Guado di Sigerico prima di infilarsi lo zaino e di camminare rapidamente in direzione di Bobbio.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà