Siccità, la carenza d’acqua del Po a Piacenza ripresa dal satellite. Tre anni a confronto

27 Giugno 2022

La carenza di acqua nel fiume Po di questi giorni, nel tratto a monte di Piacenza, è ben evidenziata dal confronto con lo scorso anno e con il 2020 nel medesimo periodo.

Lo si evince dalle foto satellitari scattate dai satelliti Copernicus Sentinel-2 dell’Agenzia spaziale europea (ESA), che ha realizzato una gif animata con i tre scatti in successione temporale.

La sequenza rende evidenti gli effetti della carenza di piogge degli ultimi due anni e della conseguente siccità. In modo particolare gli scatti satellitari del 2021 e 2022, nei quali risaltano ampi e numerosi banchi di sabbia soprattutto in corrispondenza delle anse. “Anche i colori della campagna appaiono stravolti per le difficoltà a irrigare i campi – si legge in una nota dell’agenzia Ansa che rilancia la notizia -: una situazione ormai diffusa in tutta la Pianura Padana, che è l’area agricola più importante d’Italia”.

“Secondo l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura, l’agricoltura consuma fino al 70% dell’acqua dolce e, considerando la crescente scarsità d’acqua, è necessario che il suo utilizzo sia più efficiente in questo settore”, commenta Benjamin Koetz, responsabile dell’Ufficio Iniziative Sostenibili dell’Agenzia spaziale europea. “A tale scopo – continua l’esperto – l’Esa sta preparando la missione di monitoraggio della temperatura della superficie terrestre nell’ambito delle missioni Copernicus Expansion, che ci consentirà di monitorare l’evapotraspirazione delle colture a livello dei campi e, con ciò, di supportare pratiche di irrigazione sostenibili”.

Il fiume Po a Piacenza nel giugno 2020

Il fiume Po a Piacenza nel giugno 2021

Il fiume Po a Piacenza nel giugno 2022

 

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà