Siccità in Emilia Romagna, è stato di emergenza. Stanziati 10,9 milioni di euro

04 Luglio 2022

Il consiglio dei ministri ha deliberato lo Stato di emergenza per le regioni più colpite dalla siccità: 10,9 milioni andranno all’Emilia Romagna, 4,2 milioni al Friuli Venezia Giulia, 9 milioni alla Lombardia, 7,6 milioni al Piemonte e 4,8 milioni Veneto.

“Ringrazio il Governo e il presidente Draghi per l’accoglimento e il varo dello stato di emergenza per l’Emilia-Romagna che avevamo richiesto, con subito lo stanziamento dei primi 10,9 milioni di euro per gli interventi più urgenti contro la grave siccità che stiamo vivendo. Un ottimo segnale di attenzione in tempi brevi al quale, sono certo, seguirà successivamente lo stanziamento degli altri fondi necessari. Serve l’impegno del Paese, anche per un piano nazionale e misure strutturali, e l’Emilia-Romagna è pronta a fare come sempre la sua parte”.

Così il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, dopo la decisione del Consiglio dei ministri che ha deliberato in serata lo stato di emergenza per siccità per Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Veneto e Piemonte.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà