Agazzano, affidamento dell’asilo nido. Tagli di spesa ma stessa qualità di servizio

08 Luglio 2022

Si stringono le maglie di bilancio e allora per l’asilo nido si ricorre ad una nuova gara che possa consentire qualche risparmio, senza toccare però la qualità del servizio: ad Agazzano, sono in corso le procedure per l’affidamento dell’asilo nido “I pulcini ballerini” ad un nuovo gestore, dopo la scadenza del precedente contratto d’appalto affidato alla cooperativa Eureka.
I noti problemi di bilancio relativi al disavanzo di amministrazione si sono abbattuti su una serie di tagli su ogni capitolo di spesa, compreso quello relativo al nido. Così, si cerca di risparmiare grazie ad una nuova gara d’appalto che possa venire incontro alle difficoltà dell’amministrazione. Quest’anno le domande di iscrizione pervenute in comune sono state in tutto 21, in linea con la capacità massima della struttura, fissata a 22 bambini.

Le modalità organizzative – rassicura l’assessora Romina Pinotti – saranno identiche all’anno appena trascorsi.

“Ci saranno tre educatori a tempo pieno e un coordinatore pedagogico part-time – spiega -. Sarà eliminata solo la figura di un’ausiliaria che si era resa necessaria nell’emergenza Covid, per la necessità di igienizzazione continua e per la suddivisione dei bambini nelle cosiddette “bolle”. Ora che fortunatamente la situazione sembra rientrata, al momento non c’è più la necessità di questa figura. Sarà confermata anche quest’anno l’apertura anticipata, per venire incontro ai genitori che hanno particolari necessità lavorative.
La gara, ancora in corso, ha un valore complessivo a base d’asta di 111mila euro e il vincitore dovrà garantire il servizio dal 1 settembre al 30 giugno 2023 all’interno dell’edificio di via Vignola. Sarà scelta la ditta o cooperativa economicamente più vantaggiosa ma sarà favorito chi avrà un progetto educativo forte, esperienza e risorse umane qualificate.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà