Licenziato dal lavoro minaccia l’ex con un coltello, il pm chiede due mesi

14 Luglio 2022

Licenziato dal posto di lavoro si era presentato a casa del nuovo compagno della moglie con un coltello  dalla lama di quasi venti centimetri chiedendo di poter vedere la consorte. Al rifiuto della richiesta l’uomo avrebbe minacciato con il suo coltello sia il rivale che la ex compagna.

Imputato in tribunale per l’episodio avvenuto a Piacenza tre anni fa, un 46enne. Per quanto accaduto il pm aveva chiesto due mesi di pena. L’avvocato difensore Carlo Romagnoli ha chiesto l’assoluzione.  Il processo è stato rinviato per la sentenza.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà