Dossi di Roncaglia, alcune case sono senza acqua: “Costretti a fare le scorte”

23 Luglio 2022

Mentre la colonnina di mercurio a Piacenza supera i 40 gradi, in casa di Renata Tansini il rubinetto è a secco. Poco dopo scende un rivolo d’acqua così sottile che non basterebbe a lavarsi neppure una mano. E che in breve si esaurisce. Accade in via Solenghi, due passi da Roncaglia e duecento metri dalla rete idrica comunale. Che, per la cronaca, non raggiunge i Dossi, via Mussi, via Ghernardi e via Solenghi o anche le case sparse nella campagna attorno: lì ognuno ha un pozzo domestico, che con la siccità si sta esaurendo. Nel concreto significa che dai rubinetti non scende più acqua.

“Vedendo che già nei giorni scorsi l’acqua scarseggiava, ho cercato di fare scorta – spiega Tansini – ho riempito bottiglie e pentole: menomale che l’ho fatto perché adesso dal rubinetto non scende o ne scende davvero pochissima”.

ALTRI DETTAGLI SU LIBERTA’ NELL’ARTICOLO DI ELISABETTA PARABOSCHI

© Copyright 2022 Editoriale Libertà