“I sassi del Nure”: sabato la consegna del riconoscimento a don Luciano Tiengo

02 Agosto 2022

E’ don Luciano Tiengo, parroco di Farini, il destinatario del riconoscimento “I Sassi del Nure” 2022 del Lions Club Bettola Valnure. Gli sarà consegnato sabato 6 agosto in piazza Sant’Ambrogio nell’ambito del concerto di musica classica offerto dall’oboista di fama internazionale Christoph Hartmann, cittadino onorario di Bettola e socio onorario del Lions Club Bettola Valnure.

La serata, che ha anche la collaborazione del Comune di Bettola, avrà inizio alle 21.

Don Tiengo, originario della provincia di Rovigo, in Veneto, ha 78 anni ed è sacerdote dal 1998, ordinato al seminario di Bedonia dove ha trascorso 10 anni prima di essere chiamato, dal vescovo Luciano Monari, a prendere le redini della parrocchia di Farini dove, nel 2015, ha vissuto insieme a tutta la comunità e alla comunità di Valnure, la drammatica esperienza dell’alluvione, un’esperienza che tra l’altro aveva vissuto anche da bambino. Aveva infatti 8 anni quando si verificò l’alluvione del Polesine, motivo per cui la sua famiglia decise di trasferirsi, arrivando a Calendasco dove già viveva uno zio. Il riconoscimento del Lions va a don Tiengo come parroco di montagna che anche durante l’alluvione del 2015, ha continuato la sua missione pastorale. Il premio, un sasso del Nure decorato ed una pergamena, gli sarà consegnato dal presidente del Lions Club Bettola Valnure, Romeo Albertelli, e dalle autorità lionistiche.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà