Anche il padre a casa insieme al bebè: a Piacenza uno dei primi casi del nuovo congedo

15 Agosto 2022

Papà, mamma, bebè tutti insieme a Ferragosto. A beneficiare fra i primi casi in Italia del nuovo congedo parentale per i padri è un infermiere in forze all’Ausl di Piacenza. Per lui si è mossa la macchina organizzativa che, non senza difficoltà ad incastrare i turni, ha permesso al neopapà di poter trascorrere i dieci giorni previsti dal decreto accanto al figlio.

NUOVA MISURA – Sabato 13 agosto è entrato in vigore il decreto legislativo 105 del 30 giugno 2022, che prevede nuove regole sui congedi parentali, frutto di una direttiva europea relativa all’equilibrio tra attività professionale e vita familiare per i genitori. Una delle novità è proprio il congedo di paternità obbligatorio che consente al genitore lavoratore di fruire di un periodo di congedo di dieci giorni lavorativi, autonomo rispetto a quello della madre, con un’indennità giornaliera pari al 100 per cento della retribuzione. Tale congedo può essere fruito a partire dai due mesi prima della data presunta del parto fino ai cinque mesi successivi alla nascita del figlio.

GIOCO DI SQUADRA NELL’AUSL – Per i papà si tratta di una novità importante e l’Ausl di Piacenza si è subito attivata per valutare se qualche genitore avesse diritto di usufruirne. In particolare, è emerso il caso dell’infermiere diventato papà nella seconda metà del mese di marzo, per lui il tempo per beneficiare del congedo in agosto era davvero agli sgoccioli.

L’ARTICOLO COMPLETO SU LIBERTA’ IN EDICOLA

© Copyright 2022 Editoriale Libertà