Asili nido, oggi la riapertura senza “bolle”. L’assessore: “Obiettivo più iscrizioni”

01 Settembre 2022

Riparte oggi l’attività degli asili nido di Piacenza. E finalmente senza “bolle”: i gruppi di bambini non sono più divisi in sezioni anti-Covid. “Le disposizioni ministeriali permettono una ripresa alleggerita dal punto di vista sanitario, verso la migliore realizzazione dei nostri progetti, in modo eterogeneo”, spiega Paola Laneri, coordinatrice comunale dei servizi per l’infanzia.

Stamattina l’assessore ai servizi sociali Nicoletta Corvi ha portato i saluti del Comune di Piacenza nelle strutture “Mirra” in via Campagna, “Girasole” in via Sarmato, “Arcobaleno” al Peep e “Casa Morgana” in via Taverna. “Bisogna fidarsi degli asili nido, un importante supporto per le famiglie e i loro bambini”, rimarca Corvi, delineando l’ambizione di “convincere sempre più nuclei ad affidarsi alle strutture educative”.

Dati alla mano, infatti, in città gli asili nido accolgono solo il 28% dei 1.769 bambini nella fascia da zero a tre anni. “Si può fare di più, l’obiettivo è di alzare il livello dell’offerta”, ribadisce l’assessore, ricordando però che “quest’anno quasi tutte le domande di iscrizione avranno una risposta positiva” grazie al recente impegno economico di 165mila euro stanziato dalla giunta Tarasconi per incrementare i posti disponibili da 451 a 486.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2022 Editoriale Libertà