Lavoro, Piacenza maglia nera in regione per le malattie professionali

14 Settembre 2022

Calano gli incidenti mortali ma crescono le malattie professionali: in proposito siamo “maglia nera” in regione Emilia Romagna dove invece, queste ultime sono in netta discesa.

All’indomani della firma, da parte di associazioni datoriali, sindacati e Regione Emilia Romagna, del Protocollo per la tutela della salute e della sicurezza sul lavoro, ecco una delle anomalie emergere nell’evidenza dei dati provinciali forniti in anteprima da Anmil Piacenza e di fonte Inail.

Gli infortuni totali denunciati nella nostra regione dal primo gennaio alla fine di luglio sono 49.372 (+18,5 % rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente), nel Piacentino siamo a 2.837 casi (+22,1 %), sopra la media dunque. Per fortuna, ecco un drastico calo degli incidenti mortali passati in Regione da 62 a 50 (confronto 2021-2022) e a Piacenza da 11 a 5, un dimezzamento molto positivo seppure non solleva di un millimetro la drammaticità del dato.

La sorpresa riguarda le malattie professionali che in regione scendono a – 2% mentre a Piacenza l’incremento è del 35,6%, passando da 87 casi l’anno passato ai 118 di quest’anno finora. Numeri contenuti, ma specchio di un’escalation che non lascia tranquilli. Un campanello d’allarme.

I DETTAGLI NELL’ARTICOLO DI PATRIZIA SOFFIENTINI SU LIBERTA’

 

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà