Ritrovata dopo una notte di ricerche la fungaiola di 74 anni dispersa a Piani D’aglio

16 Settembre 2022

E’ stata ritrovata stamattina nei pressi di Gavi, dopo una notte di ricerche, la donna di 74 anni dispersa da ieri sera nella zona del Passo Santa Barbara nel comune di Coli (Val Trebbia). Nonostante le sue condizioni siano buone, è stata comunque condotta all’ospedale di Bobbio per accertamenti. La 74enne, che nel pomeriggio di ieri era uscita per andare a funghi insieme ad alcuni amici e parenti a Piani D’Aglio, non aveva fatto ritorno al luogo concordato. Subito si era messa in moto la macchina dei soccorsi.

Sul campo per la ricerca notturna sono stati impiegati e hanno collaborando diversi mezzi e personale: dai tecnici del Saer (tre squadre della stazione Monte Alfeo e una squadra di Pavia Oltrepo) impiegati nelle ricerche via terra, i piloti dei vigili del fuoco del nucleo Sapr (Sistema aeromobile a pilotaggio remoto) di Parma e Piacenza che con i droni hanno sorvolato la zona grazie alle termocamere per la visione notturna, unità di comando locale vigili del fuoco di Piacenza e Bobbio, i carabinieri di Bobbio e un NH90 della Marina Militare con visori termocamera.

La donna, che ha trascorso tutta la notte all’addiaccio non riuscendo a ritrovare la strada per far ritorno al luogo concordato con gli amici, ha vagato nel bosco riuscendo in mattinata a giungere all’abitato di Gavi, dove è stata vista e accolta dal personale dell’osteria del luogo che ha subito avvisato i soccorritori. All’abitato di Gavi è giunta una squadra del Saer e l’ambulanza che ha trasportato la donna all’ospedale di Bobbio per gli accertamenti del caso.

Sul posto stavano giungendo per la ricerca anche le Unità cinofile Saer che sono state fatte rientrare per l’esito positivo della situazione era stata avvistata anche la Prefettura di Piacenza per aprire in mattinata il piano di ricerca persone scomparse che fortunatamente non è stato necessario attivare.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà