“Meno consumo energetico nelle aule”: alla scuola De Gasperi l’orario ritoccato

19 Ottobre 2022

Orario ritoccato alla scuola elementare “De Gasperi” in via Stradella per fronteggiare il caro bollette. Anche mezz’ora di consumo, infatti, può fare la differenza sui costi di luce e gas. La dirigenza scolastica del terzo circolo ha stabilito una sorta di “unificazione” dell’orario della campanella: sempre alle 8 in ingresso e alle 16 in uscita, e non più in modo scaglionato tra le 8 e le 8.30 al mattino e tra le 16 e le 16.30 al pomeriggio, con l’obiettivo di “ridurre il tempo di apertura della scuola e, quindi, la spesa energetica”, come spiega la docente Raffaella Fellegara, referente del plesso primario all’Infrangibile, con oltre 250 alunni.

“La dirigenza scolastica ci ha comunicato la decisione di apportare alcune modifiche all’orario di entrata e uscita dall’istituto – conferma l’assessore all’istruzione Mario Dadati – nell’ottica di garantire un maggiore risparmio energetico in questo periodo di rincari, ma anche di superare le procedure di scaglionamento imposte durante la pandemia». Una scelta che, tuttavia, ha causato un sovraffollamento di alunni al mattino. «L’amministrazione sta valutando la possibilità di chiedere al preside di ripristinare lo scaglionamento, pur trattandosi di un’ipotesi difficile perché l’orario attuale è più adatto agli spostamenti dei genitori, oppure in alternativa di aumentare il personale volontario di Auser o di realizzare un’isola pedonale in via Stradella nelle fasi di ingresso e uscita dal plesso scolastico”.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2023 Editoriale Libertà