Bollette, ipotesi di Ausl: “Casa della salute di Monticelli trasferita a Cortemaggiore”

26 Ottobre 2022

I servizi ambulatoriali della Casa della salute di Monticelli rischiano di essere trasferiti a Cortemaggiore. Una prospettiva – motivata dal caro bollette per la gestione della struttura – che è emersa oggi nella conferenza sociosanitaria tornata in presenza nella sala consiglio della Provincia di Piacenza. L’obiettivo dell’Ausl, infatti, è quello di risparmiare sui costi di luce e gas attraverso lo spostamento di alcune prestazioni, come diabetologia, ecografia, psichiatria e ginecologia. Il sindaco di Monticelli Gimmi Distante, però, si è detto contrario a questa soluzione. In generale, l’azienda sanitaria locale prevede un incremento di 10 milioni di euro sulle spese delle utenze. Nonostante ciò, la direttrice generale Paola Bardasi ha rimarcato la volontà di garantire tutti i servizi a favore della cittadinanza.

Nel corso della conferenza sociosanitaria, inoltre, i sindaci piacentini hanno sollevato il problema del depotenziamento di pronto soccorso e punti di primo intervento a fronte della carenza di personale medico. Ma in montagna ci sono situazioni ancora più critiche: il primo cittadino di Ottone Federico Beccia ha ricordato che “da noi le attività sanitarie vengono svolte dai volontari”.

Domani due pagine a cura di Elisa Malacalza sul quotidiano Libertà in edicola

© Copyright 2023 Editoriale Libertà