Diabetologia, da novembre ampliata l’offerta a Borgonovo e Carpaneto

22 Novembre 2022

Ambulatori di Diabetologia più vicini alla popolazione. Dal mese di novembre il reparto guidato da Maurizio Bianco ha ulteriormente ampliato l’offerta di visite in autogestione programmate negli ambulatori nelle Casa della Salute e di Comunità sul territorio. Le nuove disponibilità ampliano le presenze dell’equipe medica a Borgonovo e Carpaneto e si aggiungono a quelle esistenti nelle altre sedi provinciali. Nella Casa della Salute e Comunità della Val Tidone, l’ambulatorio era già attivo ogni martedì e venerdì. Si aggiunge una presenza ogni quarto lunedì del mese.

Nella Casa della Salute e Comunità di Carpaneto le nuove visite si faranno il primo e terzo lunedì del mese, in aggiunta a quelle settimanali del giovedì.

“Queste nuove disponibilità – sottolinea il dottor Bianco – garantiscono alla popolazione una presenza e una possibilità di accesso ancora più ampia andando a rispondere alle richieste dei nostri pazienti. Gli ambulatori – sottolinea il professionista – sono aperti per le visite programmate in autogestione, ovvero per persone già in carico al reparto. Una calendarizzazione più puntuale permette non solo di avere più contatto con i pazienti, ma anche di intercettare eventuali bisogni o criticità tra una visita e l’altra. Il nostro obiettivo è, come sempre, mettere la persona al centro del percorso di cura”.

“Ringraziamo il dottor Bianco e i colleghi della Diabetologia – evidenzia il direttore del distretto di Levante, Costanza Ceda – per il potenziamento dell’offerta di attività specialistica nella Case della Salute e di Comunità di Carpaneto. È la conferma del mandato che questa Direzione aziendale sta istruendo, di potenziamento e sviluppo dell’attività territoriale nella presa in carico della cronicità, di centralità dei distretti nel valorizzare la prossimità ai cittadini nei loro luoghi di vita”.

“L’ampliamento di disponibilità dell’ambulatorio specialistico di Diabetologia a Borgonovo – aggiunge il collega direttore del distretto di Ponente Giuseppe Magistrali – è un segnale importante di progressiva, continua crescita dell’intero sistema distrettuale di Ponente e di attenzione alle persone affette da patologie croniche, importanti da presidiare sul piano sanitario e della cura. La struttura di Borgonovo consolida così un’offerta di servizi alla popolazione valtidonese molto articolata e complessa che ne fa obiettivamente un modello sul piano regionale e nazionale che ha anticipato quanto previsto dalla riforma della sanità territoriale varata nel maggio di quest’anno. Ora il nostro compito è di rendere ancora più capillare l’informazione sui servizi offerti dalla Casa della salute/comunità; un obiettivo che ci stiamo prefiggendo anche grazie ad un ampio coinvolgimento attivo delle comunità locali”.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà