Asili Girasole e Astamblam, ci sono i fondi: “In estate via ai lavori di restyling”

26 Gennaio 2023

Asilo Astamblam

Dovrebbero partire la prossima estate i lavori di ristrutturazione e ampliamento degli asili nido Girasole di via Sarmato e Astamblam di via Guarnaschelli a Piacenza. Inizialmente ammessi alla graduatoria del ministero ma esclusi dai finanziamenti Pnrr, i progetti del Comune di Piacenza (candidati un anno fa dalla giunta Barbieri) sono stati recentemente “ripescati” in seguito alla rinuncia di altre realtà territoriali che si erano piazzate davanti a Palazzo Mercanti nelle classifiche di merito.

Per ammodernare le due strutture arriveranno dunque circa 3,3 milioni di euro di fondi Pnrr così suddivisi: 2 milioni per il Girasole e 1,3 per l’Astamblam (del novero iniziale faceva parte anche il nido Arcobaleno per il quale si attendono ancora notizia al riguardo).

Una buona notizia, accolta con comprensibile soddisfazione dall’amministrazione Tarasconi, che tuttavia apre una questione non di poco conto: dove collocare i circa cento bambini delle sezioni dei due nidi durante il periodo di cantiere (si parla di due anni educativi, 2023-24/2024-25).

“Sono in corso ragionamenti e valutazioni da parte di più assessorati coinvolti” spiega l’assessore ai servizi sociali Nicoletta Corvi, che sta lavorando in sinergia con la collega Adriana Fantini (urbanistica). “In queste settimane stiamo cercando una sistemazione alternativa per i bambini nel periodo dei lavori per non diminuire i posti” spiega Corvi.  Di sicuro – prosegue – lo sforzo corale è quello di creare il minor impatto possibile sull’utenza”.
Tra le opzioni – anche se al momento rappresenta l’ultima ipotesi – c’è anche quella di affittare container per ospitare i bambini. Si tratta di prefabbricati appositamente pensati per la prima infanzia i cui costi per il nolo sono comunque ingenti.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà