Il padre di Enrico: “Giocava con la pistola ed è partito il colpo”

05 Giugno 2023 04:23

“Io non so che cosa si accaduto a mio figlio precisamente, posso soltanto dire che con quella pistola stava giocando e che accidentalmente è partito un colpo”. Chi parla e il Shpend Aliaj, padre di Enrico, che ha perso la vita in seguito all’esplosine di un colpo di pistola, pare partito accidentalmente da una revolver Smith&Wesson calibro 38.

Il fatto era avvenuto venerdì sera a Ponte dell’olio.

Abbiamo sentito domenica per telefono Aliaj, che lavora come giardiniere, il quale a proposito della pistola ha aggiunto: “Quando è accaduta la tragedia, io non ero in casa e non so come quella pistola sia finita nelle mani di mio figlio”.

Il proiettile esploso dall’arma era stato purtroppo fatale. Il dramma nella casa di via Rossi, dove Enrico abitava con i genitori, il fratello Elham di 18 anni e la sorella più piccola. In quel momento oltre ad Enrico erano presenti il fratello e un amico.

L’ARTICOLO DI ERMANNO MARIANI SU LIBERTA’

 

© Copyright 2024 Editoriale Libertà

Whatsapp Image

Scopri il nuovo Canale Whatsapp di Libertà

Inquadra il QRCODE a fianco per accedere

Qrcode canale Whatsapp