“Il mare in città”, in arrivo il festival sull’argine del Po il 29 e 30 settembre: il programma

12 Settembre 2023

Si chiama “Il mare in città” il micro-festival promosso dal Comune di Piacenza in collaborazione con l’agenzia di comunicazione Elastica che si terrà nello scalo dei pontieri sull’argine del Po (o all’ex chiesa del Carmine in caso di maltempo) venerdì 29 e sabato 30 settembre.

L’iniziativa è stata presentata in municipio dall’assessore Serena Groppelli e da Margherita Nanni in rappresentanza di Elastica: il programma prevede un primo appuntamento venerdì sera alle 21 con lo spettacolo di Valerio Aprea “Aspettando l’Apocalisse”, scritto per lui da Makkox: si tratta di una serie di monologhi che offrono una riflessione provocatoria sul nostro presente attraverso un excusus che va dalla scienza al suo opposto, dagli algoritmi alle abitudini quotidiane, dalla politica al progresso e all’inerzia che li frena.

Sabato 30 invece il festival entra nel vivo: alla mattina dalle 10.30 è in programma un workshop per bambini intitolato “Il fiume e le sue storie”. A tenerlo sarà Gianumberto Accinelli. Al pomeriggio, alle 15 e alle 16, sono in programma due presentazioni di libri, sempre pensati per i più piccoli dagli 11 ai 14 anni: si tratta di “Gaia degli alberi” dell’urbanista Alessandra Spada e di “Custode di cuori”, della zoologa ed esperta di lupi Mia Canestrini.

Alle 17 l’ex magistrato Gherardo Colombo interverrà con la giornalista di Rainews Veronica Fernandes sul tema “Lo spazio urbano condiviso come luogo di accoglienza e integrazione, in un’epoca di guerre e migrazioni di massa”. L’incontro sarà coordinato da Christian Elia. Alle 18.30 invece il giornalista Stefano Liberti e l’ingegnera Annalisa Corrado discuteranno di “Il fiume dal punto di vista naturale e antropologico. Valorizzare il territorio attraverso le sue risorse ambientali”: coordina Natasha Lusenti.

A chiudere, alle 21, il giornalista musicale Gino Castaldo intervista il rapper Murubutu.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà