Zootecnia

Caldo torrido, la produzione del latte rallenta: calo del 20%

26 luglio 2017

Una delle tante conseguenze del caldo torrido di questa estate 2017 è il calo della produzione di latte. Le mucche infatti oltre i 24 gradi soffrono lo stress e producono meno. Secondo Coldiretti, la riduzione è del 20%. “Gli effetti si faranno sentire fino all’autunno ma anche oltre – spiega l’imprenditore agricolo Pierluigi Scrocchi – bisogna considerare il problema della fertilità: le vacche producono latte quando partoriscono e con le temperature elevate non si ingravidano quindi non avremo parti e la produzione sarà compromessa fino alla prossima primavera”. Impianti di ventilazione e di raffrescamento con acqua migliorano le condizioni per i capi di bestiame, ma fanno lievitare i costi per l’allevatore. E non è finita. “C’è poca acqua per le produzioni nei campi e dunque dovremo acquistare all’esterno i prodotti per alimentare il bestiame” ha concluso Scrocchi.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica

NOTIZIE CORRELATE