Arredare con BB Creative Style

29 Aprile 2021

I consigli di stile di Barbara Trombatore – CEO & Creative Director Sitap Carpet Couture Italia

Barbara, il 26 aprile è stata una giornata molto importante per buona parte d’Italia. Finalmente, anche l’Emilia Romagna è tornata in zona gialla…

“Ne sono davvero felice! Dopo mesi interminabili, possiamo tornare alle piccole abitudini di sempre, ovviamente rispettando tutte le regole necessarie. Anche noi di SITAP siamo rimasti molto colpiti dal grande affetto di chi è passato in Showroom per una visita o un semplice saluto”.

Cosa farai in occasione delle riaperture?

“Non ho dubbi! Ho davvero voglia di dedicare un pomeriggio al magico mondo dell’arte. Da martedì scorso tutti i musei della città sono aperti, quale spunto migliore per trovare nuove ispirazioni per le mie opere di design su tessuto?”

Hai un luogo del cuore qui in città?

“Sicuramente Palazzo Farnese. Per anni ho collaborato alle sue mostre, mi sento un po’ come a casa. È un luogo magico. Non appena varcata la soglia, è incredibile come il caos cittadino si dissolva nel nulla. Qui è possibile viaggiare attraverso i secoli, dalla preistoria al mondo moderno”.

Quanto contano arte e cultura secondo te?

“Le considero un bisogno primario. “Stay hungry, Stay foolish” diceva Steve Jobs! Essere affamati di cose belle, di posti ricchi di storie ancora da scoprire è cibo per la mente e grande ispirazione per il mio lavoro di Direttore Creativo. Come potrei creare novità se non fossi continuamente alla ricerca di novità? Ogni tappeto che realizzo ha alle sue spalle un concept creativo che spazia dalla pittura contemporanea alla letteratura, dai dettami del design di prodotto ai disegni dell’alta moda. Nulla accade per caso, neanche un tappeto”.

Hai scelto Bobbio per ambientare uno degli ultimi video di SITAP. Puoi raccontarci questa esperienza?

“Bobbio è stata una scelta naturale. Il video Odi et Amo Legend è nato proprio per raccontare l’eterna lotta tra Bene e Male, un gioco tra gli opposti che solo un’icona come il Ponte Gobbo poteva interpretare al meglio. Ad aiutarmi, un team 100% piacentino, capitanato dal regista Giuseppe Piva e dalla troupe di Telelibertà. Un lavoro di squadra inestimabile, che ha saputo rendere le mie visioni artistiche un vero e proprio “film su tessuto”, disponibile ancora oggi sul canale Youtube di SITAP e sui nostri social network. Poter realizzare questo progetto in uno dei Borghi più belli d’Italia è stato un grande onore. Ringrazio ancora oggi il Sindaco e l’Amministrazione comunale di Bobbio per la gentile concessione”.

Una piccola anticipazione sui progetti futuri?

“È tutto top secret, ma come sempre saranno arte, cultura e tradizione a tenere la scena. Un omaggio alla Dea Tersicore? Credo sia già un buon indizio!”

© Copyright 2021 Editoriale Libertà