Piacenza

Piacenza Corse Autostoriche chiude la stagione col secondo posto di Ferrari-Boeri

13 novembre 2012

Si chiude in grande stile, con un risultato d’ argento, la stagione 2012 della Piacenza Corse Autostoriche. Mario Ferrari e Mauro Boeri sono stati capaci di piazzare la loro Porsche 911 SC in seconda posizione assoluta al rally “Monza Ronde”. Se non fosse stato per un problema ad una gomma, Ferrari-Boeri avrebbero chiuso la stagione con una vittoria assoluta. Bene così, comunque sia, all’insegna di una bandiera a scacchi che scrive la parola fine sul singolo rally e, in ottica più generale, su un’annata vincente per definizione.

“Siamo sicuri che i risultati ottenuti dai nostri piloti, in questa stagione, diventeranno indelebili nella quarantennale storia della Piacenza Corse Autostoriche”, sottolinea il presidente, Luciano Rastelli.

Prima di lanciare uno sguardo al 2013, è d’obbligo ricordare quanto vinto nel 2012. Lucio Da Zanche, navigato da Romano Belfiore nella prima parte di stagione e da Paola Valmassoi nella seconda – è il campione italiano assoluto rally autostoriche su Porsche 911 Sc. Il risultato ottenuto dal pilota originario di Bormio, adottato sportivamente dalla Piacenza Corse, varca la soglia della scuderia piacentina per la prima volta. Per arrivare a questo inedito traguardo, Da Zanche ha messo a segno una vittoria dopo l’altra. Prima il rally “San Remo storico”, poi il “Campagnolo”, via il “1000 miglia storico”. Senza dimenticare il sesto posto assoluto al rally dell’Elba, posizione che ha garantito la vittoria del tricolore.

Non solo. Marco Domenicali e Giuseppe Mancuso, su Porsche 911 Sc, hanno messo nel carniere il terzo posto al “1000 Miglia storico” ed al rally dell’Elba, quest’ultimo valido sia per il campionato italiano che per l’europeo. E questi sono i risultati ottenuti soltanto in rally dell’italiano, senza considerare le corse in competizioni minori, se così possiamo definirle.

“Nel 2012, abbiamo raccolto ben 10 vittorie assolute – afferma Rastelli -. Osservando il 2013, possiamo già dire che sono confermati tutti gli equipaggi che hanno corso con noi nell’anno in corso. Per di più, abbiamo preso contatto con altri due piloti di grande spessore, a livello italiano. Al momento, grazie all’interessamento della Pencar dei fratelli Melli, siamo in trattativa. Che arrivino o meno, comunque sia, ci sono già tutte le premesse per puntare ancora al titolo italiano”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE