L’assessore Cavalli a Zona Calcio: “A breve via i tubolari dalle curve del Garilli”

11 Ottobre 2021


“Stiamo lavorando per riuscire ad avere uno stadio Garilli che possa rappresentare un impianto degno della città. A breve saranno smaltiti anche le strutture in tubolari sistemati sulle curve in cemento, mentre il prossimo anno sarà rifatto il manto erboso che versa in pessime condizioni”. Sono state le prime dichiarazioni dell’assessore allo sport Stefano Cavalli, ospite della puntata di Zona Calcio andata in onda su Telelibertà come ogni lunedì. Cavalli ha parlato a 360 gradi dell’impiantistica sportiva piacentina, con particolare riguardo ovviamente a quella dedicata al calcio.

“Il progetto del Bertocchi, con la corposa ristrutturazione, partirà tra la fine dell’anno e l’inizio del 2021: anche in questo caso sarà un impianto, tra l’altro omologato per la D, che sarà molto prezioso per il calcio piacentino” ha detto ancora Cavalli ricordando come sarà realizzato un campo in erba sintetica in sostituzione di quello attuale, oltre alla ristrutturazione degli spogliatoi e alla realizzazione della copertura della tribuna.

Si è parlato di project financing, strumento sempre più utilizzato per dare avvio a investimenti importanti che comportano la collaborazione tra amministrazione pubblica e soggetto privato. “A Piacenza si sta dando vita a diversi progetti importanti: penso al Gotico, al San Lazzaro e alla Spes Borgotrebbia che stanno dando vita a centri sportivi molto importanti proprio seguendo questa strada” ha detto ancora Stefano Cavalli.

La presenza di Pierluigi Ghilardelli in studio, dg della Spes, ha consentito di focalizzare l’attenzione proprio sul progetto del centro di via Millo che diventerà nuova “base operativa” per la società del presidente Maurizio Russo.

Sulla questione Gotico che nelle scorse settimane ha creato parecchie polemiche circa l’utilizzo del “Bosco degli alpini”, l’area verde che insiste nei pressi del Levoni: “Era un progetto già approvato da parte dell’amministrazione – ha detto l’assessore -: abbiamo rivisto tutto dopo il confronto con gli abitanti della zona e, grazie anche all’intelligenza del presidente del Gotico Filippo Lusignani, il cosiddetto “campone” sarà recintato, riqualificato ma rimarrà a disposizione della cittadinanza”.

Nel corso della trasmissione condotta da Michele Rancati e Alessandra Carlà, si è ovviamente parlato anche di calcio giocato con Fiorenzuola e Piacenza protagonista. “Mi assumo tutte le responsabilità per il gol subito a Trento. Non ci sono dubbi. Mi sono accorto immediatamente di aver commesso un errore: purtroppo sono intervenuto malamente. Spiace, perché abbiamo sciupato tutto in soli 15 minuti dopo un bel primo tempo». Una ammissione di colpe in piena regola quella di Nicholas Battaiola che, nel corso della serata a Telelibertà, non ha nascosto la delusione per il ko ma anche per uno dei rarissimi errori commessi dall’estremo difensore dal giorno del suo approdo al Fiorenzuola.

Spazio anche a Lorenzo De Grazia, l’ultimo arrivato in casa Piacenza Calcio. Biancorossi fermi per il rinvio della sfida con la Juventus Under 23 e dunque la rabbia per il beffardo pareggio rimediato nell’ultimo impegno con la Pergolettese ancora fa male all’interno dell’ambiente.

“Con la Pro Sesto si profila una gara che sarà occasione da non lascarsi sfuggire ad ogni costo per centrare la vittoria – ha detto il centrocampista ex Modena -: di sicuro, arriviamo all’appuntamento anche un po’ arrabbiati dopo la gara di Crema”.

Nella seconda parte, come di consueto dedicata al calcio dilettanti, riflettori puntati sulle gare disputate nell’ultimo weekend. Ospiti in via Benedettine sono stati Michele Ballerini e Riccardo Bertelli, portiere e attaccante della Spes Borgotrebbia, reduci dalla bella vittoria ai danni del Vigolzone.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà